butto1.svg
top1.svg
cdsi_whitelogo
phone-with-wire.svg

+39 06 89 92 81

cdsi_large transparent

INFO E CONTATTI

Per maggiori informazioni: info@cadisinternational.org

Piazza della Maddalena, 53

00186 Roma
 

+39 06 89 9281

info@cadisinternational.org

Piazza della Maddalena, 53

00186 Roma
 

+39 06 89 9281

info@cadisinternational.org

La Fondazione CADIS (Camillian Disaster Service) International è un'organizzazione umanitaria e di sviluppo senza scopo di lucro, legalmente registrata, dell’Ordine dei Ministri degli Infermi (Camilliani).
 

img_20221116_110519_4.jpeg126820351_2895303757372971_6204892336067970310_n.jpeg

facebook
instagram
twitter
youtube
linkedin

www.cadisinternational.org @ All Right Reserved 2024 - Sito web realizzato da Wishraiser

www.cadisinternational.org @ All Right Reserved 2024 - Sito web realizzato da Wishraiser

25 Maggio 2024

Martiri della Carità

Il 25 simboleggia la festa dei Martiri della Carità, istituita dall’Ordine per commemorare i 300 martiri camilliani che morirono testimoniando il quarto voto, servire il malato anche a rischio delle proprie vite. Lo stesso giorno ricorre l’anniversario di nascita di San Camillo de Lellis.
 

t1.svg

La tua partecipazione a questa campagna è molto più importante dell'importo con cui puoi contribuire perché crediamo davvero che insieme possiamo fare la differenza nella vita delle persone colpite da disastri. Unisciti a noi e aiutaci a mobilitare gli altri.


È un invito a fornire assistenza umanitaria e a sostenere gli operatori umanitari nell'offerta di aiuti ai rifugiati climatici, come alloggio, cibo, assistenza sanitaria e servizi di salute mentale. CADIS promuove un contributo annuale al suo fondo di emergenza per mobilitare una risposta rapida ai sopravvissuti ai disastri climatici.
 

LA DINAMICA DELLA CAMPAGNA
 

1)    Ogni religioso camilliano (Prof. Sol) è incoraggiato a partecipare a questa campagna contribuendo con almeno € 25,00 all'anno al fondo emergenza CADIS.
2)    I 25€ possono essere raccolti dalla tua indennità, da una donazione da amici, benefattori, parenti, familiari, ecc., dollari extra dopo i tuoi viaggi all'estero, monete che potresti aver tenuto in una bottiglia, ecc.
a.    Se il tuo ministero è in ospedale, puoi organizzare una raccolta speciale durante le tue messe o organizzare un'attività di raccolta fondi con il personale.
b.    Se il tuo ministero è in un'amministrazione di un ospedale o di una casa di cura, allora puoi organizzare un'attività di raccolta fondi con il tuo personale, i pazienti e i residenti.
c.    Se il tuo ministero è nella formazione, allora puoi mobilitare i tuoi seminaristi per organizzare un'attività di raccolta fondi.
d.    Se il tuo ministero è nella scuola / università, puoi mobilitare le attività nel campus, coinvolgere gli studenti e informarli dei mille modi di partecipare a questa iniziativa.

3)    Tutta la RACCOLTA sarà presentata all'ufficio provinciale o della delegazione. Se la rispettiva provincia o delegazione ha un'organizzazione CADIS o CTF esistente, quindi la raccolta verrà distribuita in questo modo: 50% (CADIS internazionale) e 50% (CADIS / CTF nazionale).
 

4)    L'intera raccolta sarà presentata in ufficio entro il 14 luglio, festa di San Camillo. Quindi l'economo la inoltrerà a CADIS International.
 

COSA POSSIAMO FARE CON 25€?
 

I 25€ possono aiutare a finanziare il viaggio e il supporto logistico del personale CADIS per organizzare una rapida risposta di emergenza quando si verifica un disastro.
I 25€ possono aiutare a comprare i beni di prima necessità (cibo, acqua e medicine) per le persone colpite dal disastro almeno durante il primo mese del disastro.
I 25€ possono sostenere le spese di viaggio della squadra medica da inviare durante un'emergenza.
I 25€ possono dare accesso a una linea di comunicazione per coloro che sono colpiti da disastri.


Nel 2023, CADIS ha potuto realizzare quattro (4) progetti di risposta alle emergenze in Asia, America ed Europa e ha concluso sette (7) progetti di costruzione della resilienza in Africa, Asia e America, a beneficio di oltre 50.000 persone (17.000 famiglie). Gli interventi di risposta alle emergenze hanno dato sollievo ai sopravvissuti a disastri naturali e non in Perù, Pakistan, Turchia e India, preparandosi a recuperare le perdite subite, in particolare di beni, proprietà e mezzi di sussistenza.


C’è un onere sproporzionato dell'impatto delle catastrofi naturali nei paesi a basso reddito rispetto ai paesi ad alto reddito che determina una grave situazione di ingiustizia. (Cfr. Reliefweb). L'alto indice della sofferenza è sostenuto dai più poveri tra i poveri. Qui, il quarto voto del Camilliano viene sfidato e richiamato.


Grazie mille per la vostra collaborazione!
 

a_sx
s_dx
food distribution qahera jan23 (38).jpeg
t1.svg

Diventa Volontario

Fai la differenza nella tua comunità
 

Unisciti a noi come volontario e aiutaci a costruire comunità ecologicamente resilienti ai disastri naturali e di altro tipo. Unisciti a Cadis International per aiutare concretamente chi ha bisogno


 

button4.svg
b_sx

LASCIA LA TUA MAIL

Iscriviti alla Newsletter e rimani aggiornato sulle attività di CADIS International